venerdì 29 dicembre 2017

Dragoni Bauhaus

Terminati anche i miei dragoni Bauhaus!


Queste teste ad una prima occhiata sembrano molto più grandi ma se guardate attentamente uno dei modelli con l'elmo semi aperto noterete che è solo perché hanno il “muso lungo” ma le teste sono perfettamente proporzionate alla scala dei modelli.


Ecco quindi un rapido confronto tra un blitzer, un miliziano ed un dragone.



Oltre alle teste, per i dragoni ho provato a fare il bianco passando solamente il marrone agli esterni delle piastre ed il bianco centrale e poi passare il giallo sopra tutte le parti dell'armatura e l'effetto finale non è così diverso dagli altri modelli.



Per gli ultimi modelli Bauhaus che ho da fare voglio prendere altre teste per modificarli in ulteriori blitzer, ho già in mente quali prendere, all'inizio pensavo di farmi due squadre di miliziani ma adesso preferisco differenziare più possibile le squadre anche perché i modelli sono poi quattro varianti (sergente, HMG e due fanti). Prossimo progetto gli eroi di Conan a cui ho già dato la base, non so se riuscirò a finirli in due giorni per cui credo che questi dragoni saranno gli ultimi modelli del 2017 ma chi può dirlo con sicurezza?

giovedì 28 dicembre 2017

Last Friday

Ieri sera ho provato Last Friday, un gioco in scatola che ricrea i film incentrati su Venerdì 13.

Da un lato un giocatore che interpreta il maniaco omicida che si muove segretamente per massacrare i poveri campeggiatori, dall'altro gli altri giocatori che muovono cinque campeggiatori che devo cercare di sopravvivere attraverso quattro capitoli.
Ogni capitolo ha uno scopo ben preciso ed è diviso in 15 turni in cui campeggiatori e maniaco si alternano per cercare di sopravvivere o uccidere a seconda del capitolo e dei ruoli. Il maniaco ha a disposizione degli aiuti suoi particolari mentre i sopravvissuti posso utilizzare degli indizi che il maniaco rilascia sulla plancia.
Ecco quindi la plancia di partenza con i campeggiatori che non sanno dell'esistenza del maniaco e che partono per una caccia al tesoro per le chiavi dei loro bungalow.


Il maniaco termina il primo capitolo massacrando due campeggiatori che cercavano rifugio nel bungalow in alto al centro, ora cerca una via di fuga prima che albeggi contro i campeggiatori armati alla bene meglio!


Nel terzo capitolo il maniaco cerca di uccidere il “predestinato”, il campeggiatore più vicino a catturarlo nel capitolo precedente. Riusciamo a proteggerlo talmente bene da chiudere l'assassino in un angolo per cui risulta palese che non potrà sfuggire alla mano della giustizia del capitolo quattro che non giochiamo perché palesamente vinto da noi campeggiatori.


Gioco carino, anche se effettivamente comprendo la fragilità di questi giochi verso gruppi di gioco che tendono a studiare attentamente ogni singola mossa prima di giocare trasformandolo in uno scacchi un po' più complicato. Non essendoci lanci di dadi ed essendo il maniaco a posizionare le tende nel primo capitolo, l'unica casualità resta negli indizi lasciati dal maniaco.

sabato 23 dicembre 2017

Guardie bossoniane

Finalmente ho finito tutte le guardie bossoniane, comprese le cinque con posa alternativa, eccole schierate tutte assieme con il loro capitano (ho deciso che fotografarli tutti assieme sul campo di gioco di Conan “forse” rendeva meglio).


Come potete notare ho tralasciato il bordo delle basette perché dovendo essere inserite nelle sottobasette colorate qualsiasi colore verrebbe coperto e molto probabilmente non durerebbe a lungo dopo molti “metti e togli”.
Comunque sia ecco due dei cinque modelli alternativi per mostrarvi come sono fronte e retro, effettivamente sono semplicemente una posa diversa ma il resto degli elementi ci sono tutti mancano giusto un paio di dettagli coperti dalle braccia (la fibbia della cintura e la spilla sulla spalla sinistra).



Prossimo progetto per cambiare un po' genere prima di completare tutti i bossoniani: i miei dragoni Bauhaus.

lunedì 18 dicembre 2017

Iron Eyes

Unico “Golden phoenix” del 2017, il concorso di speed painting della mia associazione, ho partecipato portando Iron Eyes, la mercenaria di Wrath of Kings.
Come colori ho usato la mia solita paletta per omogenizzarla con il resto dell'armata sfruttando il blu scuro per l'armatura di pelle ed il rosso per il mantello. Non ho dipinto nulla di bianco osso perché non vedo qualcosa che possa risaltare ulteriormente con questo colore. Ho provato a dipingere i capelli cercando di dargli una tonalità arancio-rossiccia ma l'effetto finale non mi ha convinto nemmeno un po', i giudici hanno confermato le mie impressioni.


Come modello non è male, ha un gran bel mantello e la posa è molto epica anche se le armi sono, a mio parere, un po' troppo scialbe per il modello, e almeno la spada l'avrei preferita un po' più elaborata. Anche il volto è scolpito (o forse solo stampato) solo abbozzato ed è quindi avrei potuto dipingerci sopra una maschera e nessuno se ne sarebbe accorto... forse era un'idea interessante da sviluppare. I due coltelli aggiuntivi dietro la nuca invece sono qualcosa che veramente non comprendo.
Comunque sia insoddisfatto dai capelli, dopo una notte di riposo li ho ridipinti di bianco dandogli molto più volume e risalto rispetto al modello.




Così è decisamente meglio!

Ok, torniamo ai bossoniani che ho quasi ultimato le guardie standard.

giovedì 7 dicembre 2017

Bonaccia

La pace arrivò in modo improvviso e non preannunciata. Nessuna vittoria sfolgorante, nessuna celebrazione,solo il ricordo della sorella superiore Marie ancora vivido nella squadra che si concesse allenamenti extra in questo momento di calma apparente.
Sorella Monique, vista l'efficcacia delle pistole dal combattimento di sorella Jacqueline gliele chiese in prestito per provarle e si focalizzò sulle due pistole fino a farne completamente sue, molto probabilmente sarebbe entrata nei ranghi delle serafine appena questa caccia all'eretico fosse finita.
Altre due consorelle si aggregarono alla squadra, la missione era troppo importante, e fu così che le sorelle Anne e Martine aggiunsero i loro requiem alla caccia.
Purtroppo questo turno il mio avversario è “un ritirato” per cui vinco a tavolino un barile di promezio ed un avanzamento.
Partendo dagli acquisti, spendo subito il barile appena guadagnato per prendermi due sorelle guerriere armate di requiem, Anne e Martine appunto.
Lancio l'avanzamento per Monique, la seconda fuciliera, e guadagna una nuova abilità da tiro “pistolero” per cui darò a lei le due pistole, e questa diventa quindi la mia banda.

domenica 3 dicembre 2017

Bones della Reaper

Finalmente ho finito di dipingere i non morti della serie Bones della Reaper che mi ero preso per valutarne la qualità.


Il prezzo è ottimo, così come la resa dei dettagli ma il materiale è molto morbido ed elastico! Per fortuna non necessita di grandi pulizie... Il problema è nelle armi lunghe che possono essere piegate all'interno del blister, entrambi gli scheletri con le spade avevano le lame piegate, uno sono riuscito a raddrizzarla ma il secondo ho dovuto sostituirla con una spada dei conti vampiro che avevo negli avanzi da secoli!
Come modelli ho scelto Dragoth, il lord scheletro issiso sul suo trono molto bello e pieno di parti di scheletro, e i tre Barrow Warden che gli fanno da guardia del corpo. Dragoth fin da subito pensavo di montarlo su basetta 60x40 mm ma i tre Warden speravo di riuscire a montarli su basette 20x20 ed invece sono troppo grandi, troppo “aperti” come pose per cui due li ho montati in una basetta 60x40 mentre il terzo su due basette 20x20.
Eccoli tutti assieme in un'orda di miei scheletri.


Ecco invece una comparazione delle grandezze da sinistra a destra: Games Workshop, Wargame Factory, Mantic, Reaper e la fu Rackham.



Le foto fatte con luce naturale mi sembrano fin troppo chiare ma le foto dei pezzi singoli mi sembrano peggiori per cui le ho scartate...
Comunque sia se devo dare una votazione su questa serie di modelli devo dire che sono ottimi per il gioco di ruolo ma per un gioco ad eserciti sono scarse, soprattutto se consideriamo che i modelli semplici sono monoposa e le confezioni contengono 2 o 3 modelli della stessa variante.

Prossimo progetto è un bel gruppo di modelli preparato per le mie vacanze di dicembre! Per un progetto per Novegro dipingerò tutti i bossoniani e qualche eroe di Conan, dipingerò anche altri 10 ussari Bauhaus con le teste modificate per renderli “dragoni” e per ultima la lupona di Wrath of Kings, la Scourge hound più un progettino segreto in vista del prossimo concorso di pittura della mia associazione, insomma mi sono riempito il mio tavolo di lavoro di roba da dipingere e le mie dita di colla.

sabato 25 novembre 2017

Leaving Earth

Un pazzo terrapiattista ha programmato per oggi il suo lancio con il suo razzo a vapore per dimostrare appunto che la terra è piatta, per cui Pierpaolo mi ha convinto a provare Leaving Earth, un gioco sulle esplorazioni spaziali.
Scelte due agenzie (russa Pier e nipponica io), abbiamo pescato quattro missioni semplici e due medie come indicato nel livello “normale”.
Gli obbiettivi erano quindi:
  • inviare un satellite in orbita
  • inviare un uomo nello spazio e farlo tornare sano e salvo a terra
  • sondare la Luna
  • sondare Marte
  • sondare Mercurio
  • fare un atterraggio con successo su Mercurio

Non sto qua a dirvi tutti i singoli turni/anni ma sappiate che:
  • 1958 la Russia mette in orbita il primo satellite
  • 1959 la Russia porta il primo uomo nello spazio mentre il Giappone lancia un satellite in orbita sulla Luna
  • 1962 la sonda nipponica invia immagini da Marte
  • 1972 il Giappone porta un rover su Mercurio


Gioco molto interessante e non banale di pura gestione delle ricerche e dei test per vedere se poi le tue idee funzionano. Serve assolutamente carta e penna e padronanza di somma e sottrazione!

lunedì 20 novembre 2017

Assalto dei Cobra ai coloniali

Finalmente sono riuscito a provare la seconda edizione di Bolt Action grazie ad Angelo!
Abbiamo provato una partita a 500 punti per essere sicuri di finirla con la giusta calma date le molte piccole modifiche del regolamento, tutte molto interessanti a mio parere.


Io ho schierato le forze Cobra nel continuo tentativo di portare alla ragione le colonie recalcitranti:
  • Tenente in 2° regolare
  • Foo fighter regolare (gratuito)
  • 5 Ghurkhas
  • 5 Commando con una LMG
  • Cecchino regolare
  • MMG regolare
  • Artiglieria leggera con spotter regolare
  • Crusander MK II regolare
Come regola regionale ho scelto quella che ti permette di passare in automatico i test ordine quando dichiari una carica.
Angelo, guidando le forze coloniali, ha schierato (tutti regolari):
  • Tenente in 2° con due accompagnatori
  • Foo fighter (gratuito)
  • 10 fanti con una LMG
  • 10 fanti con una LMG
  • Cecchino
  • MMG
  • Lanciafiamme
  • Mortaio leggero
Come regola regionale ha scelto la sua preferita, ogni tre fucili un colpo omaggio.
Il campo è uno spiazzo tra colline, boschi e due piccoli stagni, la missione è il classico tritacarne con punti attrito! 


Io lascio in riserva le mie forze speciali (Commandos entreranno da destra mentre i Gurkhas da sinistra) mentre Angelo schiera tutto e quindi in basso le mie forze ho schierato (da sinistra a destra): sul colle l’artiglieria leggera, il tenente, l’MMG ed il Foo Fighter; il Crusander tra il colle ed il bosco e nel bosco a destra ci sono il cecchino e lo spotter dell’artiglieria.
Sempre da sinistra a destra le forze di Angelo sono: squadra di fanteria con dietro il tenente ed il mortaio leggero; sul colle cecchino, lanciafiamme e MMG mentre a destra l’ultima squadra di fanteria.


Primo turno: le forze Cobra non iniziano al meglio lo scontro, con il Crusander che si sposta per meglio colpire la fanteria a destra ma oltre a questo movimento nessuno colpisce un coloniale ma neanche a pagare… In compenso la MMG nemica falcia il mio cecchino… Chi ben comincia… Meno male che almeno il mortaio sbaglia a lanciare il fumo ed invece che coprire l’avanzata dei fanti copre la linea di vista del suo colle.


Secondo turno: arriva il bombardamento delle mie artiglierie arretrate sul colle nemico ma a parte una pioggia di pin non miete nessuna vittima. Il resto del turno è una copia del turno precedente con le forze nemiche che avanzano anche se in questo turno qualche morto lo faccio anch’io mentre i fanti a destra uccidono lo spotter dell'artiglieria!


Terzo turno: con i Commandos che non vogliono entrare, il resto del turno è uno generale stallo con l’unica eccezione dell’MMG nemica che con un bel 12 sul morale invece di spararmi fugge in preda al panico!


Quarto turno: e qui le forze speciali si fanno finalmente sentire! I Gurkhas caricano e cancellano dal campo il tenente nemico mentre i Commandos arrivo e aprono il fuoco sulla MMG lasciando un unico sopravvissuto al quale cedono completamente i nervi e fugge dal campo. Purtroppo i Commandos soffrono le fucilate di ritorno dei fanti ma l’LMG con il suo servente sopravvivono, non così il mio Foo Fighter che viene ucciso dal cecchino nemico.


Quinto turno: i miei Gurkhas provano il colpaccio contro i fanti sulla sinistra ma vengono uccisi, dopo aver lasciato a terra altrettanti nemici.


Ultimo turno: i Commandos riescono a far fuggire gli ultimi due fanti sopravvissuti alla loro raffica a destra mente il mio tenente si sacrifica lanciandosi contro il lanciafiamme, il superstite si da alla fuga! Ultimo molto il Foo Fighter nemico, che dopo aver pinnato il mio Crusander, questo si gira e si vendica sul poveretto mitragliandolo a morte.


Vinco 6 punti a 4.
Devo dire che tutte le modifiche del regolamento che siamo riusciti a provare rendono parecchio anche se questa partita è stata caratterizzata da artiglierie che sbagliavano tutti i colpi… ma proprio tutti! Tra il carro e la mia artiglieria leggera ho tirato solo “1” ed un unico “3”, quindi col carro sono passato ad usare la MMG coassiale. Angelo non è andato meglio col suo mortaio leggero che ha sbagliato tutti i lanci, anche l’ultimo al 4+.




martedì 14 novembre 2017

Sorelle guerriere

Ed eccovi anche l'altra metà squadra della sorellanza!


Ovviamente ho usato gli stessi colori e le stesse tecniche delle prime cinque, sono un'unica squadra.


Devo dire che la pausa “tende”, sebbene brevissima, è un espediente che funziona per variare un momentino soggetto. Io non ce la faccio a dipingere decine di modelli tutti identici o comunque con lo stesso tema.
Eccovi quindi la squadra al gran completo!


Avevo pensato anche a numerarle o a mettergli qualche segno sulla basetta per meglio distinguerle soprattutto in ottica Shadow War Armaggedon, in cui ogni modello è un personaggio specifico e mi serve rendere visibile chiaramente nome, armi e abilità. Dopo un paio di prove, entrambe disastrose, ho deciso che è meglio prepararmi dei bigliettini da mettere vicino al modello in campo! Decisamente più carino a vedersi e non imbratta i modelli per campagne successive o altri giochi.



Prossimo progetto i non morti della Reaper che ho preso dalla gamma “bones” per capire quanto valida sia.

sabato 11 novembre 2017

Razzia al deposito degli Skitarii

Gli skitarii nascondevano sicuramente del promezio extra nel loro deposito, ogni banda lo nasconde con cura ma i fedeli del Dio Macchina piazzano un bel teschio partito nero e bianco su ogni loro cosa importate per cui localizzarlo su molto semplice.
Sorella superiore Marie prese con se solo altre tre sorelle, il lavoro doveva essere il più veloce possibile per cui le quattro sorelle si avvicinarono silenziose ai ranger che avrebbero capito molto presto che avevano sbagliato culto.
Secondo turno della campagna interna di SWA contro gli skitarii di Andrea Massei, dopo il lancio della missione e del groviglio di promezio il punto della situazione era chiaro: la mia sorella superiore Marie con la cecchina Nathalie, la pistola Jacqueline e la gunner Francoise si sarebbero infiltrate nel campo dei ranger del Dio Macchina per recuperare più promezio possibile.
I ranger avevano piazzato come sentinelle il loro leader, un novizio, i due ranger normali e lo specialista con l'archibugio al plasma. Come rinforzi sarebbero entrati il secondo specialista con l'archibugio transuranico accompagnato dal secondo novizio e per ultimo il terzo novizio sarebbe entrato da solo.
Il campo era scivoloso (si cade con l'1 dopo una corsa o una carica) e chi avrebbe vinto avrebbe razziato 50 punti extra.


Schiera prima Andrea che piazza l'ingresso del suo nascondiglio ben al centro del tavolo circondato dai suoi ranger (specialista sul tetto, il novizio è quello col dado), io scelgo di entrare dal lato sinistro con la mia cecchina sul tetto e scendendo in basso trovate Marie, Francoise e per ultima Jacqueline.


Primo turno sorellanza: avanzo con tutto nascondendomi con tutte, diminuiamo al massimo la possibilità di essere rivelato dalle sentinelle.


Primo turno skitarii: solo il novizio comprende da che lato si stanno avvicinando le sorelle mentre tutti gli altri si voltano nel senso opposto.


Secondo turno sorellanza: con la cecchina in posizione ottimale, Francoise raggiunge il muro camminando tranquillamente ma le altre due sorelle devono correre provocando la caduta di Marie.


Secondo turno skitarii: questa volta ai ranger va meglio perché oltre al novizio anche un ranger capisce da che parte stanno arrivando le sorelle anche se nessuno avvista ancora qualcosa.


Terzo turno sorellanza: con un botto assurdo causato dalla pistola al plasma di Marie le sorelle si lanciano all'attacco! Il ranger normale viene buttato a terra miracolosamente non ferito dalla pistola al plasma di Marie mentre Nathalie butta a terra il leader dei ranger. È Jacqueline che miete la sua prima vittima falciando il novizio dei ranger.


Terzo turno skitarii: i rinforzi tardano ad arrivare ma almeno le forze convogliano al centro e lo specialista butta a terra Jacqueline senza ferirla grazie all'armatura (e alla fede incrollabile nell'Imperatore!).


Quarto turno sorellanza: Marie si lancia in avanti caricando senza timore il ranger, grazie al suo colasangue portatile (tre ferite tra pistola al plasma e spada a catena) lo mette fuori gioco. Nathalie manca il colpo mentre Francoise resta ancora nascosta pronta ad innondare di sacre fiamme i miscredenti. Jacqueline si rialza al riparo dai ranger grazie alle casse.


Quarto turno skitarii: i rinforzi arrivano a destra e per mia sfortuna c'è Jacqueline scopertissima rispetto a loro due (specialista con l'archibugio transuranico ed il novizio). Per mia fortuna la fase di fuoco si conclude con Marie a terra ferita mentre lo specialista con l'archibugio al plasma sbaglia il secondo tiro munizioni consecutivo per cui rimane a secco e disarmato.


Quinto turno sorellanza: Marie non sopravviverà al turno causando la furia omicida di Jacqueline che mette fuori gioco il secondo ranger normale mentre Nathalie ferisce il leader nemico e Francoise salta giù dalla casa e comincia lo smantellamento del bunker nemico a suon fi lanciafiamme (che contiene promezio e quindi non è una cosa molto saggia... ma tanto ci pensa l'Imperatore no?).


Quinto turno skitarii: arriva anche l'ultimo rinforzo e i novizzi riescono a buttare a terra le mie due sorelle mentre il loro leader si allontana dolorante ma ancora vivo.


Sesto turno sorellanza: le mie due sorelle si portano in copertura mentre Nathalie cerca senza successo di finire il leader nemico.


Sesto turno skitarii: con il novizio solitario che si prepara in allerta gli altri due rinforzi si riposizionano per cacciare le sorelle. Lo specialista disarmato si lancia (letteralemente) al salvataggio del leader ma cade senza farsi danno.


Settimo turno sorellanza: Jacqueline, la massacratice, carica lo specialista che voleva soccorrere il suo leader buttandoli entrambi fuori gioco! Francoise continua la sua opera di apertura bunker col lanciafiamme con successo (due ferite fatte, ne manca una sola).


Settimo turno Skitarii: mentre i novizzi continuano ad avanzare al coperto nessun colpo va a segno.


Ottavo turno sorellanza: Jacqueline fa il giro della casa e apre il fuoco sullo specialista rimasto ma lo manca, la porta resiste ancora alle fiamme di Francoise ma per mia fortuna gli skitarii sbagliano il test morale all'inizio del loro turno e si ritirano permettendomi di vincere la partita (porto a casa finalmente tre casse di promezio!).


Mentre Andrea non perde nessuno (un paio di modelli odiano Jacqueline mentre altri due sono divenuti furiosi) e il suo specialista con l'archibugio transuranico guadagna “cecchino”, io perdo Marie, che verrà ricordata con devoziono da tutto l'ordine per la sua abnegazione al dovere.
Francoise guadagna l'abilità “razziatore” permettendomi di poter ragimolare 50 punti extra per le prossime partite, elevo a nuova sorella superiore Isabelle che con il suo fucile termico mi permetterà di avere in campo tre specialiste.