domenica 24 luglio 2016

Il mio primo Alpha Skorza

Ho terminato il mio primo Alpha Skorza, ovvero un comandante dei luponi della fazione “oscura” di Wrath of Kings.
Ho cominciato a dipingere partendo da un comandante perché è un modello singolo e anche se mi esce leggermente diverso dal resto della truppa a colpo d'occhio è un pregio e non un difetto.
Per questo modello ho penato non poco a imbasettarlo per via di un errore nel file pdf delle carte in cui è segnato avere una basetta da 40 mm mentre nella carta cartacea ha una basetta da 50 mm!
E nonostante sia su basetta da 50 mm un piede salta fuori!
Per cercare di dare un tono realistico al pelo ho cercato un po' di foto di lupi veri ma alla fine ho schiarito di più i non naturali capelli, i lupi non hanno criniere, le zampe ed il petto.
Non mi soddisfa tantissimo per cui per la prossima volta proverò una colorazione da lupo mannaro da illustrazione.

Per le vesti sono partito dal blu di Prussia schiarendolo man mano e sporcando un po' fino all'altezza del ginocchio, in questo modo ho uno schema di colore simile ai miei ospitalieri.
In questa foto in paragone a Lord Hub.
Prossimo progetto i primi cinque Bauhaus in plastica della seconda edizione, anche qui parto da cinque per non appesantirmi troppo le mie sessioni di pittura e per variare un po' tra i miei progetti.

domenica 17 luglio 2016

Prima partita a Mayhem

Grazie a Pierpaolo e Max ho provato Mayhem, un gioco di grandi battaglie fantastiche con basettoni quadrati e liste completamente creabili da zero. Per questa partita abbiamo giocato con i modelli in 6 mm di Max, io ho guidato gli umani contro i suoi orchi, 500 punti per lato al massacro, o meglio fino alla morte del generale avversario.
Io ho guidato:
  • generale su cavallo
  • mago
  • 3 basi di cavalleria
  • 3 basi di cavalieri appiedati armati con ascia, una con stendardo
  • 10 basi di lancieri, una con stendardo
  • 4 basi di arcieri con arco corto
  • 2 basi di arcieri con arco lungo
Non ho fatto la foto allo schieramento ma per capirci da sinistra a destra ho schierato due linee. In prima linea sei basi di lancieri, cavalieri appiedati e cavallerie, in seconda linea i lancieri rimasti inframmezzati dagli arcieri con archi corti e a destra quelli con arco lungo.
Mio primo turno: avanzo! Non c'è molto da fare, provo qualche tiro a parabola senza successo,
Primo turno orco: avanzano!
Secondo turno umano: indovinate? Avanzo!
Secondo turno orco: avanzano, devo dire che l'avanzata è lenta perché vuoi portare avanti tutta l'armata... altrimenti rischi di avere un'unica unità circondata di nemici...
Terzo turno umano: avanzo, ma questa volta a sinistra mi apro pronto per sfruttare la regola umana per accerchiare chi carica.
Terzo turno orco: e gli orchi finalmente caricano! I lancieri riescono ben due volte ad accerchiare il nemico ma mentre a sinistra i troll resistono, a destra entrambe le cavallerie orchesche subisco un colpo scompaginandosi.
Quarto turno umano: prima perdita per gli orchi che salutano una cavalleria!
Quarto turno orco: gli orchi ammassano a sinistra anche se due orde non arrivano a distanza di combattimento per colpa della foresta. Riescono comunque a scompaginare una mia base di lancieri. Due basi di cavalieri appiedati si ritirano da sciami di frecce orchesche, ma incontrando i loro arcieri subito dietro non fanno molta strada.
Quinto turno umano: vendetta tremenda vendetta! Anche la seconda cavalleria orchesca cade sotto le asce dei cavalieri appiedati mentre sulla sinistra i lancieri riescono ad abbattere un'orda di pelle verde. A destra invece i miei cavalieri lancia in resta caricano i carri orchi sbaragliandoli.
Quinto turno orco: è a sinistra che si volge l'azione, nonostante un'orda riesca a distruggermi una base di lancieri cadono anche i troll con l'eroe orco su viverna.
Sesto turno umano: anche la seconda orda verde cade sotto le lance umane mentre le cavallerie riescono ad impattare contro le linee arretrate di orchi senza però fare danno.
Sesto turno orco: a destra gli orchi si ammassano contro i miei cavalieri scompaginandoli ma scompaginandosi anche una base di guerrieri mentre a sinistra l'ultima orda riesce appena ad uscire dal bosco.
Settimo turno umano: e anche l'ultima orda cade sotto l'acciaio umano, ora tutto il palcoscenico è per i cavalieri mentre i lancieri cercano di raggiungerli, molto lentamente data la collina boschiva centrale.
Settimo turno orco: praticamente un bel nulla di nuovo sotto al sole.
Ottavo turno umano e orco: mentre una cavalleria cade, l'altra riesce ad abbattere ben due basette di arcieri orchi!
Ultimo turno: la cavalleria rimasta ruota e carica gli ultimi arcieri con al loro interno il generale orco schiacciandoli con un colpo solo, le due basi orchesche rimaste si arrendono e si danno alla fuga di fronte all'armata umana che fino ad ora ha perso solo tre basi.
Gioco veramente interessante! Anche se l'abbiamo giocato senza macchine da guerra e mostri solitari devo dire che 500 punti è il formato ideale, pensando bene al punteggio ordini che si possono sviluppare in un singolo turno se giocato più in grande mi sento di consigliare di giocare ad “armate” dividendo il proprio esercito in più comandi un po' come Deus Vult.
Il resto è molto lineare ed intuitivo e permette di scatenare scene epiche senza lanciare miliardi di dadi ma lanciando tutti i tipi di dadi, penso di aver lanciato più dadi 12 oggi che due anni...
Ovviamente il poter costruire il proprio esercito è per me sempre un punto di pregio del regolamento e non vedo l'ora di metter giù i miei ordini cavallereschi umani, magari con qualche creatura mostruosa come grifoni o draghi!

Un altro punto di pregio è l'esiguità del regolamento, in meno di cinquanta pagine c'è praticamente tutto quello che serve per poter combattere dalla battaglia campale all'assedio con o senza magia.

martedì 5 luglio 2016

Mechanite team

E dopo un mese dall'ultimo lavoro, con questo team ho finalmente terminato il kickstarter di Dreadball Xtreme!
Forse il peggior kit della Mantic che mi sia capitato per le mani, per montare i modelli è necessario avere in mano un manuale di Dreadball che mostri i vari componenti perché visti singolarmente molte teste si possono confondere con braccia o gambe e da nessuna parte ho trovato come montare le armature extra, per cui ho improvvisato un poco...
La resina plastica poi è bruttissima da pulire e i dettagli non sono chiarissimi per cui ho pulito molto superficialmente per non cancellare qualche dettaglio.
Nonostante questo sono subito partito con l'idea di usarli più come elementi scenici che come modelli veri e propri, avete presente qualsiasi film della saga di Star Wars? Non ci sono droidi ovunque?
Da qui l'idea semplice di partire dal nero, schiarirli fino al bianco e poi sporcarli! Unico punto di colore il verde degli occhi e di quelle parti che mi sono parse poter essere illuminate, però ho improvvisato anche qui...
Ho provato ad utilizzare un tutorial sulle lenti luminose ma mi sono reso conto che non riesco a dipingere così sottile e piccolo come richiesto, quindi le mie lenti sono poi tre mani di colore invece dei sette passaggi richiesti dal tutorial.

Prossimo progetto il primo degli alpha degli skorza. Inizio con un capo perché modello singolo, così posso provare uno schema di colore per la pelliccia che mi ronza in testa e verificare se rende bene oppure no.

domenica 3 luglio 2016

La fonte gravitazionale

Prima giornata della mini-campagna di Warzone!
-
Ogni forza del sistema solare è stata raggiunta dalle voci di cospirazione sollevate dalla studentessa imperiale, ma se al principio nessuno voleva mostrarsi troppo credulone ora tutte le forze si stanno ritrovando a gareggiare in velocità.
Piccole task force vengono assemblate in fretta e furia ed inviate su AK-79, prima della partenza un altro indizio ha sconvolto l’immobilità: pare che entrambi gli abbandoni siano stati causati da un evento svoltosi in un posto preciso dell’asteroide, il punto decisivo è che il secondo abbandono è partito quando gli uomini del clan Hunter hanno raggiunto proprio il luogo che ha scatenato il primo abbandono.
Per scoprire possibili indizi su quale punto dell’asteroide bisogna investigare tutte le forze si stanno dirigendo verso la centrale di controllo del sistema di controllo gravitazionale, sede dei computer di backup e quindi dei registri più antichi dell’insediamento.
-
Tavolo: rovine di edifici al centro, con almeno un grande edificio in rovina proprio centrale, una strada che da questo edificio porta verso un lato del tavolo (non le zone di schieramento) mentre il resto è una foresta intramezzata dai resti delle recinzioni e muri di contenimento dell’antica struttura.
Schieramento: Battleline
Obbiettivi: 4 obbiettivi secondari nelle rovine lungo le diagonali a 7,07” dal centro (10” l’uno dall’altro, 19” dal fondo), per prenderli test LD usando un’azione (ripetibile in caso di insuccesso). Un obbiettivo secondario viene tolto dal tavolo una volta raccolto, ritorna in campo se il modello che l’ha raccolto viene rimosso come perdita.
Al centro del tavolo c’è un quinto obbiettivo che si può prendere solo dopo aver preso almeno un obbiettivo secondario, sempre spendendo un’azione si prende l’obbiettivo primario con 1-5 se il proprio esercito ha un obbiettivo secondario, 1-10 con due, 1-15 con tre ed in automatico se si hanno tutti e quattro gli obbiettivi. Non è obbligatorio che sia un modello con in mano un obbiettivo secondario a cercare di prendere l’obbiettivo primario.
Vittoria: se al 4° turno o successivo si ha raccolto l’obbiettivo primario 10 punti, altrimenti vittoria parziale (5 punti) all’8° turno se si possiede più obbiettivi secondari dell’avversario. Nessun punto in caso di pareggio.
-
Io ho schierato:
Warlord:
custom sacred warrior da corpo a corpo con Cleasing Ligth – 115 pt
Truppe:
5 sacred warriors con Cleasing Ligth – 95 pt
5 brotherhood trooper con Fortitude of Penitent – 75 pt
Supporti:
1 mortificator con Purifying Aura – 30 pt
5 visionaries con Migth of reckoning – 85 pt
5 wolfbane commandos con 1 HMG – 90 pt

ed ho combattuto contro gli imperiali di Pierpaolo:
Warlord:
custom trencher da tiro
Truppe:
7 trenchers con 1 HMG
6 trenchers con 1 HMG
5 stormtrenchers
Veicoli leggeri:
1 greyhound con mortaio
Fatto il tavolo come da copione con un grande edificio centrale diroccato circondato da folta vegetazione e qualche cassa & barili, spareggiamo per lo schieramento e comincia Pierpaolo che dal basso verso l'alto schiera gli stormtrenchers, i sette trenchers, warlord, greyhound e gli ultimi trenchers.
Io, nello stesso ordine, schiero i troopers, le visionarie, warlord ed i sacred warriors, infiltrati schiero il mortificator sul obbiettivo centrale e i wolfbanes nel boschetto proprio dietro la fabbrica. Il mio obbiettivo corporativo è far sopravvivere il warlord nemico in quanto mio infiltrato, ok è semplice! Il piano è usare il mortificator come ultima risorsa per chi si avvicina troppo all'obbiettivo, il resto deve cercare di avanzare il più possibile abbattendo chiunque gli si pari di fronte.
Primo turno: in realtà c'è del movimento solo nel retro della fabbrica dove i wolfbanes aprono le ostilità contro i trenchers che fanno un ottimo uso dei loro traccianti vari ma scoprono loro malgrado quando le spade bastarde siano affilate!
Secondo turno: mentre i miei sacred warrior riescono ad assicurarsi il primo degli obbiettivi secondari, i wolfbanes vengono decimati dai trenchers con il supporto del greyhound e dei stormtrenchers, il quinto riesce anche a prendere un obbiettivo secondario ma esplode in aria in un balzo verso il secondo obbiettivo. Questi ultimi però non possono gioire troppo che vengono raggiunti dalle mie visionarie che li cancellano dal campo. Perdo il mortificator grazie ad un 20 sul primo incantesimo e quindi subisce tutto il fuoco dell'altra squadra di trenchers.
Terzo turno: con le squadre stremate ma ancora attive dei sacred warriors e visionarie riesco a raccogliere ben tre obbiettivi secondari e anche il primario, ma un colpo vagante del greyhound mi fa perdere il primario giusto perché il mio warlord lo raccolga!
Ultimo turno: agli imperiali sopravvivono la prima squadra di trenchers, il warlord ed il greyhound gravemente danneggiato ma ancora funzionante, le mie squadre finiscono la seconda squadra di trencher e cercano qualche colpo fortunato ma con l'obbiettivo in mano al mio warlord sono in una botte di ferro! Sorpresa, l'obbiettivo corporativo degli imperiali era far sopravvivere la prima squadra di trenchers! Vinco 15-5.

-
Il comandante dei guerrieri sacri Alvarez si inchinò di fronte all'Inquisitore Majoris Nicholai, comandante in capo dell'operazioni su AK-47.
<Come i mistici avevano visto abbiamo trovato il computer di backup, ora è in mano ai nostri tecnici.>
Mentre Nicholai sorrideva annuendo con il capo dalle ombre alle sue spalle si avvicinarono un custode dell'altro circondato da mortificators che non si fermò fino a quando raggiunse l'inquisitore e disse.
<La via ora è chiara, dobbiamo colpire rapidi e decisi, prima che il demone si risvegli ed un'altra maledizione colpisca di nuovo la corporazione imperiale condannandola per l'eternità...>
Dietro il tetro gruppo di assassini seguirono uno spauro gruppo di imperiali con le armature verdi simile a quelle dei wolfbanes, erano i mitici highlanders, molto simili ai tribali figli del lupo ma molto più vicini alla Fratellanza e tutti di antica discendenza scozzese. Avevano guidato la Fratellanza fino ad AK-79 ed avrebbero continuato a servire le armate cardinalizie. Nicholai si rivolse verso gli ultimi giunti.
<Le nostre preghiere stasera andranno ai nostri compagni caduti, avete combattuto con onore e con giustizia>

tutti gli highlanders si inchinarono e abbassarono il capo per ricevere la benedizione dell'inquisitore, molti erano dei sopravvissuti del dimenticato clan Hunter, avrebbero vendicato la distruzione del loro antico clan a tutti i costi.